UN DOODLE DI GOOGLE PER DMITRIJ MENDELEEV, LO STUDIOSO DELLA TAVOLA PERIODICA!
Volpedo, 8/02/2016

In occasione del 182 anniversario della nascita di Dmitrij Mendeleevl'uomo che inventò la tavola periodica, Google ha voluto omaggiare lo scienziato con un elegante doodle. Nel 1975 Primo Levi definì la sua tavola periodica come una poesia.

Chi era?
Tutti noi conosciamo la tavola periodica: la famosa tavola che ordina tutti gli elementi chimici in base ai protoni contenuti nel nucleo di un loro atomo. Ma magari non tutti noi conosciamo il nome del suo inventore, Dmitrij Mendeleev e come nacque.
Dmitrij nacque nel 1834 a Tobolsk, in Siberia, ultimo di almeno quattordici figli. Nel 1867, a 33 anni, da poco professore all’Università di San Pietroburgo, Mendeleev era alla prese con la stesura di un manuale sui principi della chimica. Si rese conto, da subito, che il lettore inesperto rischiava di perdersi: bisognava organizzare in maniera chiara i vari elementi e le loro proprietà.

Mendeleev lavorò per mesi alla tavola, appuntando il nome e le caratteristiche di ciascun elemento su alcuni foglietti e disponendoli in modo diverso come nel solitario. Il risultato di questi incastri fu riportato su una tabella di una pagina, rivista da Mendeleev varie volte fino alla versione del 1871: versione con disposizione orizzontale simile a quella utilizzata tuttora. La tavola periodica che conosciamo oggi è il frutto di un’integrazione delle ricerche di Mendelev e dello studioso tedesco Meyer. Altri chimici avevano notato il regolare ripetersi di determinate proprietà in base al peso atomico e tentato diverse classificazioni, ma solo Mendeleev riuscì a formulare con chiarezza la legge delle proprietà del peso atomico e a ordinare gli elementi in gruppi e periodi.

Perché la tavola periodica è così importante?
Serviva a raggruppare gli elementi noti in base a determinate caratteristiche, ma anche a prevedere l’esistenza e le proprietà di metalli e gas ancora sconosciuti. Lo scienziato era fermamente convinto che in natura esistessero altri elementi. Alcune caselle risultavano vuote: nel 1875 fu scoperto il gallio, nel 1879 lo scandio e nel 1886 il germanio. 

Come tante menti eccelse, per le sue idee riformiste fu osteggiato dallo zar. Morì nel 1907, dieci anni prima della rivoluzione russa, dopo aver rinnovato il sistema russo delle unità di misura.
Stampa l´articolo
Stampa l´articolo (solo testo)
Segnala a un amico