LA BUFALA SULLA PRIVACY TORNA SU FACEBOOK IN UNA NUOVA VESTE!
Volpedo, 27 Novembre, 2013

Una delle più diffuse "bufale" riguardante le impostazioni sulla privacy di Facebook, sta invadendo nuovamente le bacheche di parenti e amici, in una nuova veste.

La versione di giugno

"A tutti i miei contatti, chiedo un favore: con i cambiamenti FB ora si leggono informazioni anche su persone che non hai tra tuoi contatti. Solo perché un contatto dei nostri mette un commento o mette un "mi piace" amici di amici lo vedono. Non voglio che le persone che non sono tra i miei contatti possano leggere e vedere tutti i miei commenti e i miei post. Ma non posso cambiarlo da solo, perché facebook è configurato in questo modo. Così per favore chiedo di mettere il mouse sul mio nome (senza cliccare), dovrebbe apparire una finestra, metti il mouse sopra "Amici" (senza cliccare), poi cliccate su "impostazioni" e appare una lista. Clicca su "commenti e mi piace" e rimuovere la crocetta, così ciò che scrivo e posto rimane tra i miei amici e la mia famiglia e non diventa di pubblico dominio. Molte grazie! Incolla questo messaggio alla tua parete affinché i tuoi contatti facciano lo stesso, se siete interessati nella vostra privacy!".

Il messaggio degli ultimi giorni

"Chiedo a tutti gli amici un favore (pena la cancellazione e dico sul serio). Vi prego di posizionare il cursore sopra il mio nome (senza cliccare), apparirà una finestra. Spostate ora il mouse su "Amici" (senza cliccare), poi su "impostazioni": Cliccate e apparirà una lista. Deselezionate "Giochi" e "Foto" e "Aggiornamento di stato". Ora, copiate e incollate questo nella vostra bacheca (Attenzione!: Copia e incolla, "non Condividere"). Quando lo vedrò pubblicato nella vostra bacheca, io farò lo stesso. Grazie! In questo modo la gente che non conosciamo non può accedere alle immagini di familiari ed amici."

Ennesima bufala virale che circola sul social senza controllo

Si tratta di una colossale bufala: molte delle azioni richieste non hanno senso e alcune frasi sono totalmente prive di fondamento, quasi ridicole. Proviamo ad analizzare il testo e capire il motivo per cui si tratti effettivamente di una bufala.

Chiedo a tutti gli amici un favore (pena la cancellazione e dico sul serio).

Si inizia con il chiedere un favore, per poi passare alla minaccia di rimozione dal proprio gruppo di amici. Supponendo che possa essere vero, mi sorge un dubbio. Ipotizzando, che abbia 900 amici, mi potrebbe spiegare l'ideatore del post, come potrei controllare che davvero ciascuno di questi, abbia fatto quanto richiesto? Un'azione veloce e rapida...il motto è "non perdere tempo inutile".

Vi prego di posizionare il cursore sopra il mio nome (senza cliccare), apparirà una finestra. Spostate ora il mouse su "Amici" (senza cliccare), poi su "Impostazioni": Cliccate e apparirà una lista. Deselezionate "Giochi"e "Foto"e "Aggiornamento di stato".

Fantastico! Ho sempre pensato che questa finestra permettesse di settare nella parte superiore, gli aggiornamenti dell'amico da visualizzare; nella parte inferiore, le sezioni da nascondere all'amico in questione. La famosa opzione che permette di nascondere i propri aggiornamenti di stato e altre sezioni ad alcune persone, per impedire loro di commentare, senza levare l'amicizia.

Attenzione!: Copia e incolla, "non Condividere".

Non capisco! Perchè il "copia e incolla" va bene, mentre la condivisione no? Ma se sono praticamente la stessa cosa, mi potrebbe dire l'autore del messaggio, quale motivazione informatica vedrebbe la condivisione come un'azione da non fare...e sottolineo il "non fare"! Ricordo anche, che proprio la condivisione è uno dei punti di forza di Facebook.

Quando lo vedrò pubblicato nella vostra bacheca io farò lo stesso.

Non capisco nuovamente! Cosa? Copierai e incollerai il messaggio? In pratica, minacci i tuoi amici per esortarli a fare questa azione, a tuo avviso importantissima, per poi non farla tu stesso? A rigor di logica, dovresti farla tu per primo, se davvero fosse una cosa sensata e utile...

In questo modo la gente che non conosciamo non può accedere alle immagini di familiari ed amici.

Questo punto, dipende dalle impostazione sulla privacy che hai settato: generalmente, le immagini possono essere viste solo dai tuoi amici, ammesso che tu stesso non abbia modificato le impostazioni di base. Si deve precisare che ciascuno di noi è libero di impostare le impostazioni della privacy dal proprio account, come meglio crede: non è Facebook a stabilire quello che gli altri vedranno sul nostro profilo. Basta un click su "Impostazioni sulla privacy" per decidere chi può vedere i nostri post, chi può scivere sulla nostra bacheca, chi può contattarci/cercarci e molte altre impostazioni.

Indipendentemente dalle impostazioni selezionate, ricordiamoci sempre che condividendo informazioni su Facebook, si rendono disponibili a un social network. Queste due parole dovrebbero "metterci in guardia"sul materiale da condividere. Condividere con i soli amici, non è sufficiente: qualcuno potrebbe divulgare le nostre cose. Passo svariate ore al giorno su Facebook e rimango di questa idea: "Nel momento in cui ci si iscrive a Facebook, la nostra privacy è finita. Qualunque siano le nostre impostazioni sulla privacy, Facebook è un social con un numero di utenti superiore al miliardo. Se davvero non vogliamo che qualcosa di nostro sia accessibile e condiviso, vige una sola regola: non condividerlo!"

La facilità con cui la notizia ha preso piede in Facebook, porta alla luce un grosso problema: troppo spesso le persone condividono o diffondono informazioni, senza accertarsi della veridicità della notizia. Questo non può che comportare una grave problema di fondo: confusione, fastidio e disinformazione su una questione che per molto tempo è stato oggetto di critiche.
Stampa l´articolo
Stampa l´articolo (solo testo)
Segnala a un amico