Terremoto: tre scosse avvertite nella zona di Pavia. Facebook e Twitter informano!
Volpedo (Alessandria), 21 novembre 2013

In tarda mattinata, stavo lavorando al pc quando un rumore sordo e cupo pervade lo studio, lo schermo del computer fa strani movimenti, la sedia su sui sono seduta sembra muoversi e il mio gatto diventa isterico, quando il letto sui cui stava oziando si muove leggermente. "Che succede mai? Terromoto?". Una strana senzazione, che non saprei spiegare!

La notizia è ufficiale...scosse nella zona tra Tortona e Pavia!

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato in mattinata, tre diverse scosse in Lombardia, nella provincia di Pavia. La prima alle ore 11.34 con magnitudo pari a 3.1 gradi sulla Scala Richter; la seconda, due minuti dopo con una magnitudo superiore di 3.8. Una terza scossa di magnitudo inferiore pari a 2.5, è registrata alla 11.40. Gli eventi sono stati collocati a una profondità tra i 4,5 e 5,4 chilometri.

Gli epicentri sono stati individuati nell'Oltrepò Pavese e precisamente, nei paesei di Rivanazzano, Salice Terme e Godiasco. Le scosse hanno interessato molte località nel raggio di 20km, tra Tortona e Pavia. Tra i comuni coivolti: Berzano Di Tortona (Al), Brignano Frascata (Al), Casalnoceto (Al), Casasco (Al), Castellar Guidobono (Al), Momperone (Al), Monleale (Al), Montemarzino (Al), Pozzol Groppo (Al), Volpedo (Al), Volpeglino (Al), Cecima (Pv), Codevilla (Pv), Godiasco (Pv), Montesegale (Pv), Ponte Nizza (Pv), Retorbido (Pv), Rivanazzano (Pv), Rocca Susella (Pv), Torrazza Coste (Pv), Voghera (Pv).

Fortunatamente, sono state scosse di bassa magnitudo: la Protezione Civile informa di non aver rilevato alcun danno a cose o persone. Come forma cautelativa, molti paesi della provincia di Alessandria e Pavia hanno evacuato le scuole. A Codevilla, Voghera, Rivanazzano, Godiasco e Retorbido le scuole rimarranno chiuse per due giorni.

Twitter e Facebook: che ruolo hanno?

Moltissimi i commenti su Facebook e Twitter che parlano delle diverse scosse avvertite nella mattinata. Il sisma è stato avvertito da moltissima gente: le segnalazioni arrivano da Piemonte, Liguria e Lombradia. Moltissimi utenti informano tramite un "tweet" il popolo del web dell'evento, fortunatamente di bassa entità: Novi Ligure, Alessandria e Voghera, le zone maggiormente interessate. Le scosse sono state avvertite anche nella zona di Pavia e Milano, ma probabilmente con minore intensità: molti utenti interrogano gli amici e i follower per sapere se da loro qualcosa sia stato percepito. Ecco, come Facebook e Twitter si trasformano in veri e propri mezzi di comunicazione. Un modo per inviare aggiornamenti in tempo reale su qualunque tipo di evento...un "cinguettio" o un post per condividere con amici e follower un insieme di emozioni diverse: curiosità, emozione, sgomento, paura!

Emergenza24. Quando l'emergenza si fa social!

Emergenza24 è il primo social network per la gestione delle emergenze su territorio italiano. Il portale permette la segnalazione di eventuali emergenze tramite social. Un esempio, la sezione specifica che spiega all'utente come utilizzare Twitter in caso di terremoto, per segnalare scosse ed eventuali danni.

Emergenza24 su Twitter. @Emergenza24, "Vincitore Twitter Award 2013".

Emergenza24 su Facebook

Trattandosi di emergenze i "tweet" e i post dovranno seguire delle regole e soprattutto, devono essere reali. Non si dovrebbe neppure dire o sottolineare, ma si sono già registrati casi di falsi allarmismi, isterismo o scherzo. Ricordiamoci sempre che per quanto social, si parla di emergenze!

Per informazioni dettagliate o offrire il tuo contributo, consulta il sito del portale.
Stampa l´articolo
Stampa l´articolo (solo testo)
Segnala a un amico